Chi
Chiunque può portare le proprie castagne al centro di raccolta del Consorzio Castanicoltori.
 
Cosa
Verranno ritirate solo le castagne di una grandezza pari o superiore alla categoria utilizzata per le mondelle/caldarroste. Non verranno ritirate castagne più piccole, né marroni.
 
Dove
Il Centro di Raccolta si trova per questo autunno a CASTELLO CABIAGLIO nella struttura alla base del paese, di fronte al parcheggio. Qui la mappa.
 
 
Quando
La consegna delle castagne sarà possibile da mercoledì 2 ottobre a mercoledì 30 ottobre, salvo proroghe, durante i seguenti giorni e orari:
Lunedì e mercoledì dalle 9.30 alle 16.00 (tranne mercoledì 2 che terminiamo alle 12.00)
Il venerdì dalle 9.30 alle 12.00
 
Per consegne particolari in orari differenti chiamare il numero 333.7214095.
Consigliamo di non lasciar passare troppo tempo dalla raccolta alla consegna per non favorire il deperimento dei frutti e dunque un aumento dello scarto.
 
Come
Le castagne vanno consegnate in contenitori o sacchi puliti e prive di altri elementi come ricci, sassi, terra o impurità. Alla consegna verrà compilata una scheda con i dati di chi consegna. Le castagne verranno, messe in acqua per l'eliminazione dei frutti danneggiati, calibrate per definirne la pezzatura e si procederà con un controllo a campione. Infine i frutti sani di grandezza appropriata saranno pesati e pagati.
Le castagne non conformi verranno restituite.
 
Quanto
Il prezzo di ritiro verrà parametrato di settimana in settimana in relazione al prezzo di mercato all'ingrosso. Il pagamento per quantitativi fino a 50 kg avverrà al ritiro, come descritto. Per quantitativi superiori si provvederà nei giorni seguenti tramite bonifico.
 
Per ulteriori informazioni e appuntamenti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La prima parte del corso sul legno di castagno si è svolta con soddisfazione da parte sia dei corsisti che dei docenti, ma anche di tutti gli intervenuti alla mattinata dedicata alla Selvicoltura del Castagno da legno.

Le prime giornate, come da programma sono state dedicate al fare gruppo, conoscendo i partecipanti e capendo provenienze e desiderata, per poi addentrasi nel mondo del castagno grazie agli interventi del dott. Massimo Raimondi sulle caratteristiche del legname di castagno e l'esperienza di Silvano Ronzani e della sua azienda locale. Entrambi hanno fatto capire perfettamente ai presenti la potenzialità, pregi e difetti di un'importante risorsa locale. Spazio anche a interventi sul campo, grazie alla collaborazione del Consorzio Forestale Lario Intelvese, presente con il direttore Corrado Zucchi e la sua squadra con abbiamo realizzato il primo intervento a Villaggio Cagnola. Giornata conclusa dal breve intervento dell'arch. Michele Micci, che ritroveremo a settembre, per ragionare anche sul design e la funzionalità degli interventi legati alla sentieristica.

Domenica mattina abbiamo aperto la discussione sulla gestione forestale del ceduo di castagno, con interventi dalla Svizzera e da altre regioni d'Italia. Un incontro molto interessante, ricco di spunti che il Parco Campo dei Fiori ha fatto propri con l'obiettivo di avviare una possibile sperimentazione sul proprio territorio e migliorare così l'importante filiera per la tutela dell'ambiente e lo sviluppo sostenibile dell'area.

Ringraziamo per gli interventi tutti i relatori della mattinata anche per la capacità di spiegare in termini molto semplici argomenti tecnici e complessi. Proprio grazie alla loro disponibilità nasceranno sicuramente nuove collaborazioni e visite reciproche sui luoghi di sperimentazione, affinché studi e buone pratiche possano essere condivisi al meglio.

Un grazie naturalmente anche all'arch. Monica Brenga del Parco per l'aiuto nel coordinamento e nella conduzione della mattinata.

Prossima tappa del corso a settembre come da programma.

Leggi tutto: Ottimo inizio per il legno di castagno


Tra le lezioni del Corso dedicato al legno di castagno che abbiamo costruito all'interno del progetto interreg UpKeepTheAlps abbiamo organizzato assieme al Parco Campo dei Fiori una mattina aperta al pubblico per parlare della filiera del legno.

Dalla gestione selvicolturale dei nostri boschi fino all'utilizzo del legname. Una mattina pensata per i tecnici del settore, con informazioni tecniche ed approfondimenti, grazie alla presenza di esperti nazionali e svizzeri.

Pensiamo però che possa essere un momento utile anche per i non addetti ai lavori, per capire meglio una filiera che può caratterizzare in maniera incisiva il nostro territorio e contribuire a quell'equilibrio tra uomo e bosco che stiamo cercando di ricostruire.

 

QUANDO: Domenica 23 giugno dalle 9.00 alle 13.00

 

DOVE: Presso la sala convegni del Museo della Cultura rurale prealpina di Brinzio in via Trieste

 

Il PROGRAMMA (scaricabile qui)

Saluti di benvenuto da parte di Giuseppe Barra, Presidente del Parco Campo dei Fiori e Roberto Piccinelli, Sindaco di Brinzio


Apertura dei lavori e introduzione alla mattinata: Monica Brenga, Coordinatrice del Progetto Up Keep The Alps e Luca Colombo Coordinatore del Consorzio Castanicoltori.

Il PIF del Parco orientamenti di gestione del castagno —A cura di Alessandro Nicoloso, professionista estensore del PIF del Parco Campo dei Fiori.

La gestione dei cedui di castagno—Marco Conedera dell’Istituto Federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio WSL, in collaborazione con Maria Chiara Manetti del CREA, il Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria.

Valorizzazione del legname e logistica della filiera—Stefano Berti del CNR IVALSA, Istituto per la Valorizzazione del Legno e delle Specie Arboree.

L’esperienza di valorizzazione della filiera del legno di castagno Piemontese—Andrea Ighina, professionista del settore e coordinatore del progetto piemontese.

Le esperienze e le necessità di un’azienda locale che utilizza e commercia castagno—Silvano Ronzani titolare della F.lli Ronzani s.n.c. di Grantola

Proposte di sperimentazioni e riflessioni conclusive con il pubblico in sala e le opinioni del Presidente del Parco Giuseppe Barra e dei Rappresentati delle Comunità Montane delle Valli del Verbano e del Piambello.

 

L'ingresso è libero. Si è fatta richiesta di validazione per la concessione di crediti formativi all'Ordine degli Agronomi e all'Ordine degli Architetti.

Per ulteriori informazioni : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 


Il nostro Consorzio, su incarico del Parco Campo dei Fiori, ha organizzato all'interno del progetto interreg UpKeepTheAlps un Corso dedicato al legno di castagno, con particolare riferimento ai suoi usi nell'ambito della sentieristica e della valorizzazione del territorio.


Si tratta di un corso gratuito rivolto ad operatori del settore, apprendisti, agricoltori, liberi professionisti, giovani che vogliano intraprendere una professione pratica, per la trasmissione della conoscenza e del sapere legati all'utilizzo del legno di castagno, una risorsa ampiamente disponibile sul nostro territorio che deve però essere gestita ed utilizzata nella maniera giusta.

 

DURATA
Il corso si terrà in due fasi:

dal 21 al 23 giugno 2019

dal 20 al 23 settembre 2019

Gli orari e i dettagli delle singole giornate sono nel programma.

 

DOVE
presso Villaggio Cagnola, centro parco in via Provinciale per la Rasa (Varese)

I posti disponibili sono solo 20 e il termine delle iscrizioni è il 17 giugno!

 

Vi invitiamo a scaricare:

- La presentazione del corso

- Il programma del corso

- Le modalità di partecipazione

- Il modulo di iscrizione


Per iscriversi si deve compilare e inviare il modulo alla mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per maggiori informazioni di dettaglio:


• Contatto organizzativo: Arch. Monica Brenga, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel. 0332 435386
• Contatto amministrativo: Luca Colombo, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel 3387214361

_______________________________________

 

Il 18 e 19 maggio si tiene la Fiera di Luvinate, una festa dedicata al territorio e al rapporto che ha con esso la comunità locale.

Anche noi Castanicoltori parteciperemo e lo faremo in due momenti.

Alla sera di sabato 18, dalle 17.00 alle 19.00 saremo tra i relatori del Convegno: Il futuro del Campo dei Fiori tra fuoco e acqua.

Un momento di confronto per ragionare su come la castanicoltura possa essere uno strumento importante per la gestione e la tutela del territorio. Spiegheremo l'importanza delle selve castanili e il loro ruolo nella valorizzazione dei boschi più vicini all'abitato e lungo i sentieri, la loro ricchezza di biodiversità e la funzione di protezione che esse svolgono.

Prima di noi interverranno il Presidente del Parco Campo dei Fiori Giuseppe Barra e il DOS (Direttore delle Operazioni di Spegnimento) Dario Bevilacqua, per poi concludere con uno scambio di riflessioni tra i presenti, grazie anche alla conduzione dell'incontro da parte di Marco Corso di VareseNews.

 

Domenica 19 maggio saremo invece nel pieno della manifestazione con un nostro stand in cui saremo disponibili a rispondere alle varie domande dei visitatori della fiera appassionati di castagne e dei propri boschi.

 

Vi aspettiamo!


Il Parco Campo dei Fiori, in collaborazione con il Polo Poschiavo ha organizzato, all'interno del progetto interreg UpKeepTheAlps un Corso pratico per capire, realizzare e mantenere muri a secco.


Si tratta di un corso pratico, gratuito di base rivolto a muratori, apprendisti, agricoltori, liberi professionisti, giovani che vogliano intraprendere una professione pratica, per la trasmissione della conoscenza e del sapere legati alla costruzione a regola d’arte dei muri a secco, un patrimonio culturale materiale e immateriale da valorizzare e salvaguardare.

DURATA
dal 27 maggio al 1° giugno 2019, tutti i giorni dalle 8:00 alle 17:30

DOVE
presso Villaggio Cagnola, centro parco in via Provinciale per la Rasa (Varese)

I posti disponibili sono solo 15 e i termine delle iscrizioni è il 23 maggio!

Vi invitiamo a scaricare:

- La presentazione del corso

- Il programma del corso

- Il modulo di iscrizione


Per iscriversi si deve compilare e inviare il modulo alla mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per maggiori informazioni di dettaglio:


• Contatto organizzativo: Arch. Monica Brenga, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel. 0332 435386
• Contatto amministrativo: Polo Poschiavo, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel +41 81 8346091

_______________________________________

Nota: la foto è tratta dal sito di Polo Poschiavo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il 2019 segna per il Consorzio Castanicoltori il decimo anno di attività, facciamo quindi il punto sull'evoluzione della castanicoltura in questi anni, ma soprattutto cerchiamo di dimostrare come il castagno sia sempre più una risorsa per il territorio e abbia grandi potenzialità da cogliere.

Durante la mattinata saranno presentati diverse attività e ricerche, ma si cercherà anche di dare uno sguardo verso altri territori per confrontarsi e continuare un cammino che da sempre vede il Consorzio all'interno di una rete capace di scambiare informazioni e buone pratiche.

Sarà anche occasione per presentare due progetti che il Parco Campo dei Fiori sta portando avanti grazie al progetto Interreg Up Kepp The Alps e al progetto “Corridoi insubrici – Il network a tutela del capitale naturale insubrico” cofinanziato da Fondazione Cariplo, entrambi con il castagno elemento importante.

 

Domenica 24 febbraio presso il Museo della Cultura Rurale Prealpina di Brinzio

 

09.30 Saluti e apertura lavori in ricordo di Piero

09.45 Parco e Castagno un rapporto naturale - Giuseppe Barra, Presidente del Parco Campo dei Fiori

10.00 Le selve castanili: esempio di collaborazione per la tutela del territorio - Dario Bevilacqua DOS nei recenti incendi nel Parco Campo dei Fiori

10.15 Una panoramica sullo stato di salute del castagno e le possibili minacce - Marilisa Molinari, dottore agronomo

10.30 Uno sguardo sui cambiamenti climatici e come stanno influenzando la castanicoltura, le prospettive in Canton Ticino – Giorgio Moretti, Presidente dell’Associazione Castanicoltori della Svizzera Italiana

10.45 L’importanza di conoscere il patrimonio genetico del castagno anche nelle piccole realtà – Gianbattista Tonni, Comune di Serle

11.00 La Micropropagazione del castagno - Remo Chiozzotto, Dip. di Scienze Agrarie e Ambientali dell’Università degli Studi di Milano, e Marco Nigro, Docente di coltura in vitro

11.15 La castagna, un frutto antico verso nuove applicazioni – Mario Dell’Agli, Dip. di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari dell’Università degli Studi di Milano

11.30 La rete dei castanicoltori e le politiche di Regione Lombardia sul castagno – Niccolò Mapelli, Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino

11.45 Recuperare 7 ettari di selve castanili, la trasformazione di un paesaggio – Massimo Raimondi, dottore agronomo esperto in castanicoltura

12.00 Brevi considerazioni da parte di Roberto Piccinelli del Comune di Brinzio, di Marco Galbiati Sindaco di Castello Cabiaglio, di Cesare Moia Sindaco di Orino e di Alessandro Boriani Sindaco di Luvinate

12.20 Conclusioni a cura di Marco Boriani e Luca Colombo

 

Per iscriversi e partecipare:

www.eventbrite.it/e/biglietti-le-nuove-prospettive-per-il-castagno-10-anni-di-castanicoltori-56631277676

 

Il link per scaricare la locandina

 

 

 

AGGIORNAMENTO: Le previsioni sono andate purtroppo peggiorando e questo costringe la Proloco di Brinzio ad annullare la festa della Grà. A nostra volta noi saremo impossibilitati nel realizzare le attività previste all'aperto.

Ci dispiace molto. Ci troverete comunque per gustare caldarroste ed assaggiare un bicchiere di birra alle castagne, per tutte le altre attività e nuove idee ci riproveremo l'anno prossimo!

 

Quest'anno va così, la pioggia si è innamorata del CastagnaDAY e anche nella sua versione bis ha deciso di venirci a trovare. Le previsioni dicono che sarà meno intensa di quindici giorni fa, lasciandoci anche qualche momento da soli, ma siamo sicuri che verrà a salutarci.

Pazienza, come sempre non ci faremo scoraggiare e domenica 11 novembre saremo comunque presenti con le nostre Caldarroste e con le altre sorprese che riusciremo a proporre a tutti coloro che con o senza ombrello verranno a Brinzio, presso l'Azienda Piccinelli.

Anche gli amici della Proloco di Brinzio non si tirano indietro e quindi potrete trovare di fronte al Museo di Brinzio anche la classica festa della Grà, il momento della tradizione che segna la fine della stagione della raccolta. [La festa della Grà è stata annullata]

Naturalmente troverete tutti i ristoranti pronti a proporvi il proprio menù a base di castagne, non dimenticate di prenotare!

Ok, allora vi aspettiamo, perché in fondo il clima autunnale è quello perfetto per gustarsi un buon cartoccio di caldarroste calde e profumate.

 

Viste le orribili previsioni meteo per domenica 28 ottobre e dunque l'impossibilità di fare le attività all'aperto, abbiamo deciso che noi domani ci saremo comunque a fare caldarroste e salamelle, bere un bicchiere di birra e fare un po' di festa assieme, ma domenica 11 novembre ci organizziamo per replicare e riproporre tutto quello che avevamo pensato. Insomma un CastagnaDAY BIS!

Anche la Festa della Grà, organizzata dalla Proloco di Brinzio, è stata rimandata all'11 novembre.

 

Quindi per chi ci vuole fare compagnia sfidando la pioggia ci si vede comunque domani, domenica 28, per gli altri l'appuntamento è per una delle prossime domeniche... anche perché con un pochino più di freddo le castagne si gustano meglio, magari accompagnate da un profumato vin brulè.

Nuovi aggiornamenti sempre su questa pagina.

 
 
Chi
Per chi ha voglia di una passeggiata per scoprire con occhi diversi un territorio a volte dato per scontato, ma che riserva affascinanti sorprese.
 
Cosa
Due proposte, entrambe facili e di circa due ore, una al mattino ed una al pomeriggio, ecco i dettagli:
 
Mattina: Pau Maior, i boschi attorno alle aree umide e i suoi abitanti
Partenza ore 9.30
Lunghezza: 3 km circa
In compagnia di Vincenzo Di Michele, guida AIGAE
 
Pomeriggio: Digestivo analcolico (ovvero, a piedi tra selve e boschi)
Partenza ore 15.00
Lunghezza: 3 km circa
In compagnia di Paolo Fumagalli, guida AIGAE
 
Dove
Ritrovo per la partenza presso l'Azienda Agricola Piccinelli, principale punto di svolgimento del CastagnaDAY2018 a Brinzio. La mappa
 
Quando
Domenica 28 ottobre all'interno del CastagnaDAY alle 9.30 o alle 15.00.
 
Come
Per una migliore organizzazione e potervi aspettare in caso di piccoli ritardi è meglio prenotare alla mail castagnaday@consorziocastanicoltori.it
Poi basta farsi trovare alle 10.00 di domenica 23 all'apposito spazio.
Ricordiamo di presentarsi con indumenti e calzature adatte ad una passeggiata in bosco, una borraccia o bottiglietta d'acqua e un k-way o simile (ci auguriamo sole splendido, ma non si sa mai).
 
Quanto
Costo della passeggiata: 5 € a persona.
 
 
 
Per ulteriori informazioni sul CastagnaDAY: castagnaday@consorziocastanicoltori.it

 

Chi
Per chi si vuole fermare a mangiare a Brinzio prima di godersi le castagne e il resto del CastagnaDAY.
 
Cosa
Quest'anno non abbiamo il classico stand gastronomico, ma abbiamo coinvolto i ristoranti di Brinzio affinché preparino per voi un menù speciale con la castagna protagonista, ognuno a suo modo.
Vi consigliamo di prenotare il vostro posto, eccovi i riferimenti:
 
Locanda del Brinsc
Via Marconi, 5
Tel: 0332.435257
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Il Borgo
Via Piave 5
Tel: 0332.435408
 
 
I Runchitt
Via Cadorna 6
Tel: 3477905927
 
Ur Grupp
Via Sasselli 1
3475428106
 
 
Naturalmente ci sarà anche il classico immancabile di ogni festa, il panino con la salamella!
Lo trovate, magari con qualche altra sorpresa, assieme alla caldarroste presso l'Azienda Agricola Massimo Piccinelli.
L'Azienda, sarà il centro principale del CastagnaDAY2018, quindi vi aspettiamo lì in ogni caso.
 
Dove
Dei ristoranti vi abbiamo dato gli indirizzi, ma qui vi diamo le indicazioni per arrivare all'Azienda Agricola. Ecco la mappa.
 
Quando
Domenica 28 ottobre naturalmente! Il CastagnaDAY inizia alle 10.00!
 
 
 
 
 
Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.